Milano, 100 gr di cocaina nascosti dietro al videocitofono

Milano, ieri giovedì 6 agosto, in mattinata, la Polizia di Stato ha arrestato un cittadino italiano di 39 anni a Milano per detenzione e spaccio di stupefacenti.

Le indagini dei poliziotti della Squadra Mobile, volte al contrasto dello spaccio di stupefacenti, hanno portato gli stessi ieri mattina in zona Quinto Romano dove hanno
notato il 39enne che, a bordo di un monopattino, si muoveva con fare guardingo nei pressi di alcuni stabili condominiali in via Ferrieri.

Gli agenti lo hanno fermato per un controllo mentre stava per accedere all’abitazione e hanno proceduto alla perquisizione personale e del domicilio: in casa, risultata
essere l’abitazione dei genitori, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato un etto di hashish che l’uomo nascondeva tra gli effetti personali in un armadio. Gli accertamenti sull’identità dell’uomo hanno fatto emergere come lo stesso sia in questo periodo sottoposto alla misura alternativa dell’affidamento in prova ai servizi sociali e, negli atti del provvedimento giudiziario, i poliziotti hanno visto che la residenza dell’uomo è indicata in via Boncompagni.

Gli agenti della Squadra Mobile si sono recati anche presso quell’abitazione per una perquisizione che li ha portati a rinvenire, in un buco praticato dietro il videocitofono, un sacchetto con 100 grammi di cocaina e, nascosto nella cappa di aspirazione, un bilancino di precisione.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...