Massa-Carrara, intensa attività di controllo del territorio: denunce e arresti per droga

Massa-Carrara, l’intensa attività di controllo del territorio svolta dai poliziotti delle Volanti della Questura e del Commissariato P.S. lungo il litorale del capoluogo apuano e in tutte le altre zone della città capoluogo e della vicina città di Carrara, ha consentito nei giorni scorsi di sequestrare droga nelle aree in cui sono stati spesso segnalati e riscontrati episodi di spaccio.

Nel weekend, i poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno sorpreso una donna mentre cedeva una dose di cocaina a un soggetto che immediatamente se ne disfaceva e si dava alla fuga, facendo perdere le proprie tracce. La donna, una 63 enne di Massa, è stata denunciata per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, in quanto, all’esito dei controlli effettuati presso l’abitazione della stessa, è stata trovata in possesso di altra cocaina e sostanza da taglio per un peso complessivo di circa 6 grammi.

Un 20 enne del posto, in altra circostanza, veniva trovato da una pattuglia della Polizia di Stato in possesso di circa 2 grammi di droga, e per questo è stato segnalato all’Autorità amministrativa per detenzione per uso personale di stupefacente.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

La Squadra Mobile, nella giornata di ieri, ha arrestato un cittadino marocchino di 34 anni, regolare sul territorio nazionale, trovato in possesso di circa un etto di cocaina, che il predetto, alla vista della pattuglia lanciava lungo la strada, dandosi a precipitosa fuga con la propria autovettura. Fermato dagli agenti, il soggetto veniva arrestato per spaccio e resistenza a pubblico ufficiale per il suo tentativo di sottrarsi al controllo.

Nella città del marmo, invece, i controlli hanno riguardato le principali piazze di spaccio di Pontecimato e Avenza, ove più volte è stato segnalato un via vai sospetto di possibili assuntori di droga.

Nel corso di un primo controllo, un 53enne di Carrara, il quale si stava muovendo a piedi con il proprio cane lungo la via, alla vista degli agenti si mostrava sin da subito agitato e sfuggente, ragion per cui il personale procedeva a sottoporlo a una perquisizione che consentiva di rinvenire circa 5 grammi di cocaina, suddivisa in dosi, pronta per la vendita. Per l’uomo è scattata la denuncia per detenzione ai fini di spaccio dello stupefacente.

Successivamente, le pattuglie della Squadra Volante del Commissariato P.S., nella frazione di Avenza, assistevano ad uno scambio sospetto fra un cittadino di origine marocchina e un cittadino italiano. Il primo veniva visto distintamente prima prendere una somma di denaro da un uomo – 37enne di Carrara -, e poi chinarsi per estrarre un involucro di colore bianco dal calzino, che veniva velocemente consegnato all’acquirente. Subito dopo lo scambio i due soggetti si separavano imboccando direzioni opposte, ma prontamente venivano raggiunti dai due equipaggi della Polizia di Stato, che riuscivano all’esito della perquisizione personale a sequestrare sia il prezzo dello scambio illecito che la dose di “cocaina”.

Per il pusher scattava l’arresto in flagranza, convalidato dal Tribunale di Massa-Carrara, che decideva di applicare a suo carico la misura cautelare dell’obbligo quotidiano di presentazione alla polizia giudiziaria.

Nel contesto dei controlli non sono mancate anche le sanzioni per violazioni delle misure anti Covid: due soggetti sono stati multati per non aver rispettato l’orario del coprifuoco dalle pattuglie della Questura, che ha proceduto poi a denunciare per violazione dell’art. 260 del testo Unico delle Leggi Sanitarie un 40enne di Pietrasanta, poiché circolava a bordo della propria auto a Massa, nonostante l’obbligo dell’isolamento disposto dall’Autorità Sanitaria in quanto positivo.

 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...