Marsala, ladro entrava nei negozi e minacciava tutti con un cacciavite: arrestato

Arrestato un 25enne, era il terrore dei negozi del centro storico

Marsala, ladro entrava nei negozi e minacciava tutti con un cacciavite: arrestato.

I Carabinieri della Stazione di Marsala hanno tratto in arresto un cittadino straniero, che da tempo avrebbe terrorizzato i commercianti del centro storico, per il reato di rapina aggravata.

Secondo la ricostruzione degli investigatori il 25enne ghanese, senza fissa dimora, avrebbe agito per lo più nei pressi del centro storico poco prima della chiusura delle attività commerciali irrompendo all’interno impugnando cacciaviti, bottiglie di vetro rotte o coltelli per minacciare dipendenti e clienti al fine di impossessarsi di soldi o generi alimentari.

I Carabinieri, avevano pertanto disposto una fitta rete di controlli proprio nel centro storico al fine di intervenire prontamente in caso di allarme. Il dispositivo dei militari dell’arma ha avuto successo in quanto arrivata la chiamata del titolare di un panificio del centro che segnalava nuovamente lo straniero con un cacciavite che lo aveva minacciato al fine di sottrargli generi alimentari le pattuglie dell’arma riuscivano a bloccare tutte le vie di fuga del presunto rapinatore bloccandolo con ancora la refurtiva al seguito.

Marsala, entra nei negozi e minaccia tutti con un cacciavite

L’arresto

Scattava così l’arresto in flagranza del malvivente che è sospettato di essere l’autore di ulteriori 4 rapine nell’ultimo mese messe a segno in danno di attività commerciali.

A seguito dell’udienza dove veniva convalidato l’arresto eseguito dai Carabinieri di Marsala il soggetto veniva ristretto presso il carcere “Pietro Cerulli” di Trapani. Le indagini degli inquirenti proseguono al fine di raccogliere ulteriori riscontri investigativi.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...