Mantova, spacciava con un etto di droga in tasca, 21enne arrestata

Mantova, Nel pomeriggio di ieri gli Agenti della Squadra Volante, nel corso dei consueti controlli finalizzati alla prevenzione e alla repressione di reati, scorgevano, seduto su una panchina in Piazza Anconetta, A.B. – un 21enne pluripregiudicato conosciuto alle Forze di Polizia – mentre, in spregio alle norme governative e regionali attualmente in vigore, stava bevendo una bottiglia di birra.
I poliziotti, pertanto, decidevano di procedere all’immediato controllo del soggetto, il quale, sin da subito, iniziava ad avere un atteggiamento poco collaborativo ed insofferente verso gli Agenti che lo stavano ispezionando, asserendo con tono di sfida di aver smarrito i documenti di identità. Solo dopo l’intimazione perentoria della pattuglia della “Volante”, costui si decideva a declinare le proprie generalità.
Gli Agenti di Polizia, quindi, effettuavano tramite la Centrale Operativa della Questura il consueto controllo del nominativo alla Banca Dati del Ministero dell’Interno, dal cui esito si poteva appurare che A.B. annoverava a suo carico svariate denunce e procedimenti penali in corso per reati di diversa natura e gravità, quali, ad esempio, estorsione e rapina aggravata a mano armata; per quanto rilevato e per l’atteggiamento sempre più insofferente del 21enne i poliziotti decidevano quindi di accompagnarlo negli Uffici della Questura per sottoporlo ad una perquisizione personale.
Durante le fasi della perquisizione venivano rinvenuti, nella tasca del giubbotto di costui, una consistente confezione di sostanza stupefacente avvolta in un foglio di carta trasparente ed un bilancino di precisione sul cui piatto vi erano evidenti tracce della stessa sostanza; occultato nell’abbigliamento intimo, invece, veniva trovata una ulteriore confezione di stupefacenti, ancor più voluminosa ma identica, nel modo in cui si presentava, alla precedente.
La droga rinvenuta – complessivamente circa 100 grammi – veniva analizzata dal Gabinetto di Polizia Scientifica della Questura, ed il narcotest confermava trattarsi di hashish.
Gli Agenti, pertanto, decidevano procedere alla perquisizione nel domicilio di A.B., nel Quartiere Te Brunetti, ove, sulla scrivania, venivano rinvenuti un altro bilancino di precisione, anch’esso con evidenti tracce di hashish, ed un rotolo di carta trasparente dello stesso tipo utilizzata per avvolgere i panetti di droga.
Al termine delle Operazioni di Polizia A.B. veniva arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, e dopo, gli accertamenti di rito, veniva trasferito presso la Casa Circondariale di Mantova.
La droga, i bilancini di precisione ed il restante materiale venivano tutti sequestrati e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Il 21enne, inoltre, prima di essere accompagnato in Carcere veniva sanzionato con 400 euro di multa per aver violato l’Ordinanza Regionale della Lombardia che vieta il consumo di bevande alcoliche in luoghi pubblici.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...