Mantova, minaccia i titolari di una tabaccheria e aggredisce la Polizia, 29enne arrestato

Mantova, nel pomeriggio di sabato scorso, gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Mantova sono intervenuti in pieno Centro storico in quanto un uomo, in evidente stato di ubriachezza, stava insultando con fare minaccioso i titolari di una tabaccheria.

I Poliziotti, di passaggio nelle vicinanze della Tabaccheria di Piazza Sordello, venivano attirati dalla richiesta di aiuto della titolare la quale, insieme al marito, in evidente stato di agitazione, riferivano che l’uomo, che si trovava ancora nei pressi della porta d’ingresso del locale, con frasi offensive e fare minaccioso inveiva nei loro confronti ed impediva l’ingresso agli altri clienti.
Gli Agenti, quindi, si avvicinavano e si qualificavano al soggetto il quale, però, alla richiesta di fornire le sue generalità, iniziava a manifestare nei loro confronti i medesimi atteggiamenti violenti e minacciosi. Per questo motivo, i Poliziotti decidevano di accompagnare il soggetto presso gli Uffici della Questura in Piazza Sordello per sottoporlo agli accertamenti di Polizia Giudiziaria.
Una volta giunti, non senza difficoltà, visto l’atteggiamento poco collaborativo dell’uomo, nell’atrio d’ingresso della Questura costui, nel tentativo di darsi alla fuga, colpiva con calci, pugni e spintoni gli Agenti, i quali si vedevano costretti ad immobilizzarlo ed a procedere immediatamente al suo arresto.
Benché nel giro di pochi minuti fossero intervenuti, in ausilio ai colleghi, anche gli Agenti della Squadra “Volante”, l’uomo non cessava dal suo atteggiamento aggressivo: al contrario, mostrandosi sempre più nervoso e insofferente, reiterava gli atteggiamenti violenti, offendendo e minacciando di morte i Poliziotti intervenuti con frasi del tipo : “FIGLI DI P….., SE NON MI LASCIATE ANDARE SUBITO CHIAMO I MIEI AMICI E AMMAZZO VOI, I VOSTRI FIGLI E LE VOSTRE MOGLI”.
Tramite la comparazione delle impronte digitali costui veniva identificato per D. C., cittadino italiano di 29 anni, originario della Repubblica Moldova e residente a Fidenza, pluripregiudicato per vari reati tra i quali furto aggravato, lesioni personali, ingiuria, violazione di domicilio, porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere, danneggiamento, resistenza a Pubblico Ufficiale e Violenza privata.
Al termine delle operazioni di identificazione e valutato quanto accaduto, gli Agenti della Squadra “Mobile” provvedevano ad arrestare D. C. per i reati di resistenza, minacce, violenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale, nonché rifiuto di fornire le proprie generalità.
L’arrestato veniva trasferito presso la locale Casa Circondariale a disposizione della Procura della Repubblica, in attesa del Processo per Direttissima, svoltosi questa mattina.
In considerazione della reiterazione dei fatti accaduti e delle problematiche di varia natura che essi hanno comportato, oltre che dei numerosi e gravi precedenti che il soggetto ha a proprio carico, il Questore della Provincia di Mantova Paolo SARTORI ha emesso nei confronti di D.C. un Foglio di Via Obbligatorio con divieto di fare ritorno nel Comune di Mantova per un periodo di 2 anni. In caso di violazione del provvedimento – che avrà validità a decorrere dalla data del suo futuro rilascio dalla struttura detentiva – l’uomo verrà denunciato penalmente alla Autorità Giudiziaria.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...