Mantova, marinano la scuola ma la Polizia li ferma con la droga: un giovane denunciato per spaccio

Mantova, nella mattinata di ieri i Poliziotti di Quartiere della Questura di Mantova, nel corso dei consueti controlli finalizzati alla prevenzione e alla repressione di reati nel Centro Cittadino, individuavano 3 giovani studenti liceali, tutti minorenni, che si dirigevano con fare sospetto nei pressi dell’area verde della Diga Masetti, nel quartiere di Valletta Valsecchi.

Gli Agenti, pertanto, decidevano di procedere all’immediato controllo dei soggetti e, durante il loro avvicinamento, notavano che uno di essi gettava a terra con un rapido gesto alcuni involucri di cellophane ed un bilancino di precisione, utilizzato per la pesatura dello stupefacente prima di metterlo in commercio in dosi preconfezionate.
I 3 minori, tutti mantovani e di età compresa tra i 16 e i 17 anni, sin da subito mostravano un atteggiamento nervoso e timoroso nei confronti degli Agenti di Polizia, ai quali riferivano, inoltre, di essere studenti di un liceo mantovano ma di aver intenzionalmente saltato le lezioni.
I Poliziotti, quindi, effettuavano tramite la Centrale Operativa della Questura il consueto controllo dei nominativi alla Banca Dati del Ministero dell’Interno, dal cui esito si poteva appurare che uno di essi – un 16enne residente in Città che poco prima aveva cercato di sbarazzarsi della droga e del bilancino – aveva già a suo carico un precedente di Polizia per danneggiamento.
A seguito di quanto accaduto, gli Agenti decidevano quindi di sottoporli ad una perquisizione personale sul posto e successivamente di accompagnarli negli Uffici di Piazza Sordello per poter così avvisare i loro rispettivi familiari.
Durante le fasi della perquisizione, otre a quanto sequestrato allo studente residente in città, venivano rinvenuti addosso agli altri due minori modeste quantità di sostanze stupefacenti che, dalle successive analisi chimiche – effettuate tramite “narcotest” dal Gabinetto Provinciale della Polizia Scientifica di Mantova – confermavano trattarsi di hashish, per un totale complessivo di circa una trentina di grammi.
Al termine degli atti di Polizia Giudiziaria il 16enne mantovano veniva denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minori di Brescia per il possesso ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, mentre gli altri 2 venivano segnalati per uso personale di sostanze stupefacenti.
Tutti e 3 i minori venivano successivamente affidati ai rispettivi genitori, mentre la droga ed il bilancino venivano sequestrati e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...