Mantova, invadevano edifici e disturbavano la quiete pubblica: 37 denunciati

Mantova, Alle prime luci della mattinata di ieri 23 agosto 2020, personale della Polizia di Stato interveniva, con il supporto di pattuglie dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, in località S. Nicolò Po di Bagnolo S.Vito, su un’area golenale del fiume Po, raggiungibile attraverso un percorso assai impervio, poiché un cittadino aveva segnalato alle ore 4.00 circa, sul numero di emergenza 112-NUE, di udire musica ad alto volume provenire da quella zona. Sul posto, il personale accertava la presenza di 37 giovani, di età compresa tra i 20 e i 25 anni, residenti nelle Province di Mantova, Parma, Modena e Reggio Emilia, a loro dire lì presenti per festeggiare un compleanno.

I 37 ragazzi venivano tutti sottoposti a controllo, ciò che consentiva di appurare che 20 di loro avevano già alcuni precedenti di polizia, per lo più per reati di “invasione di terreni ed edifici” e per “guida in stato di ebbrezza”.
Personale della Squadra Mobile intervenuto sul posto verificava attentamente anche l’eventuale possesso e uso da parte dei giovani di sostanze stupefacenti, verifica che dava esito negativo.
Le operazioni di identificazione e sgombero dell’area si svolgevano in maniera del tutto ordinata e senza alcun problema di ordine pubblico, concludendosi già alle ore 12 circa, con l’allontanamento di tutti i partecipanti al raduno a bordo dei propri mezzi.
La Questura sta procedendo a denunciare i giovani in ordine ai reati di “invasione di terreni od edifici, disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone, inquinamento acustico ed ambientale”, procedendo altresì all’emissione di provvedimenti del Questore di divieto di ritorno con foglio di via nel territorio della Provincia di Mantova per i soggetti residenti in altre Province.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...