Mantova, fermati tre uomini campani responsabili del furto di 160 carte di credito pronte per la consegna ai proprietari

I Carabinieri hanno tenuto d'occhio i responsabili che percorrevano le strade in maniera strana, rivenendo diverse somme di denaro

Mantova, fermati tre uomini campani responsabili del furto di 160 carte di credito pronte per la consegna ai proprietari.

Nel pomeriggio del 22.02.2022 i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Mantova hanno arrestato in flagranza tre soggetti campani, rispettivamente di 43, 40 e 39 anni, per ipotesi di reato di indebito utilizzo di strumenti di pagamento e di possesso di strumenti di pagamento ritenuti dagli inquirenti di provenienza illecita.
I Carabinieri, nel corso dei costanti servizi svolti sul territorio al fine di arginare i reati contro il patrimonio, notavano tre persone sospette che, dopo essere salite a bordo di due autovetture, percorrevano alcune strade di Mantova in maniera alquanto singolare, ponendosi una come staffetta dell’altra. L’atteggiamento destava subito il sospetto dei militari che, dopo averli pedinati per alcuni minuti, giunti in piazzale Mondadori, bloccavano le due autovetture procedendo al controllo degli occupanti. Ricorrendone le condizioni, i Carabinieri procedevano, quindi, alla loro perquisizione, in seguito alla quale venivano rinvenute 160 carte bancomat risultate oggetto di furto in danno dell’Istituto di Credito emittente avvenuto mentre erano in consegna ai rispettivi titolari. I Carabinieri ritenevano sulla base di accertamenti che alcune di esse fossero state indebitamente utilizzate poco prima del controllo mediante disposizioni di bonifico, per circa 25.000 euro, effettuate da sportelli ATM verso conti correnti intestati a soggetti ritenuti dagli inquirenti dei prestanomi. L’ulteriore attività di perquisizione eseguita presso la temporanea dimora degli arrestati permetteva di rinvenire una somma di denaro contante di circa 12.000 euro, ritenuta dai Carabinieri provento di attività illecita. I tre uomini, accompagnati presso la Caserma del Comando Provinciale Carabinieri di via Chiassi, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati presso la casa circondariale di Mantova, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
La Procura della Repubblica di Mantova richiedeva la convalida dell’arresto e la misura della custodia cautelare in carcere. All’esito dell’udienza, il Giudice per le Indagini Preliminari presso il locale Tribunale convalidava l’arresto e disponeva la misura della custodia cautelare in carcere a carico dei tre soggetti per tutti i reati contestati.

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...