Mantova, 65enne finisce nel fiume con la macchina: carabiniere la salva in extremis

Mantova, nella tarda mattinata di oggi, 8 aprile 2021, una donna di Canneto sull’Oglio, 65enne, per cause in corso di accertamento, perdeva il controllo del proprio suv nel parcheggio del supermercato Italmark, sfondando una siepe ed una recinzione e finendo nel canale naviglio. Alcuni passanti, vedendo la scena contattavano immediatamente il 112: l’operatore in servizio in quel momento presso la Centrale Operativa della Compagnia di Viadana, cogliendo immediatamente la gravità della situazione, segnalava con esatte indicazioni il luogo da raggiungere alla pattuglia della stazione di Bozzolo, in quel momento la più vicina, e decideva inoltre, per guadagnare attimi preziosi, di far intervenire il militare in quel momento in servizio “interno” presso la locale stazione di Canneto sull’Oglio. Il militare, l’Appuntato Scelto Pietro Miccoli, in servizio presso la Stazione di Canneto sull’Oglio da 9 anni, immediatamente saliva a bordo dell’autovettura di servizio e raggiungeva il luogo dell’incidente, distante nemmeno un chilometro dalla caserma. Appena arrivato, resosi conto della gravità della situazione, vedendo la donna intrappolata dentro la vettura e l’acqua che saliva continuamente nell’abitacolo (il canale in quel punto è profondo circa 2 metri) non esitava a tuffarsi immediatamente. Una volta dentro le fredde e torbide acque del canale, riusciva ad aprire la vettura della macchina, ad estrarre la signora ed in braccio a portarla infine sul muretto adiacente, al salvo. Pochi minuti dopo giungeva anche il personale medico del 118, prontamente richiesto dall’operatore della Centrale Operativa di Viadana, ma la signora, illesa, non necessitava di cure, grazie alla prontezza e allo slancio del militare, che aveva preso la decisione giusta e l’aveva salvata, in pochissimi concitati istanti. Pochi, intensi e preziosi attimi, che, grazie alle indicazioni chiare e tempestive del carabiniere al telefono e grazie alla prontezza dell’Appuntato Miccoli nel decidere il da farsi alla vista della donna nell’auto, hanno fatto sì che uno degli innumerevoli interventi che gli uomini del Colonnello Antonino Minutoli, Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, si trovano ad affrontare ogni giorno si sia tradotto nel salvataggio di una vita, sempre troppo preziosa.
La donna quindi sta bene ed i carabinieri oggi, a tutti i livelli, impegnati in un altro turno di servizio, per svolgere il loro servizio sempre a disposizione dei cittadini.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...