Malnate, due attività fermate per lavoro nero: chiusura e sanzioni per 120mila euro

Malnate, nella giornata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Varese, unitamente a personale del Nucleo Carabinieri Antisofisticazioni e Sanità di Milano e del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Varese, hanno eseguito un mirato servizio straordinario di controllo del territorio in materia di lavoro, igiene e sanità, nonché di violazioni delle misure urgenti in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, presso vari esercizi pubblici per la somministrazione di alimenti e bevande, ubicati nel centro della città di Malnate.
Al termine delle operazioni di controllo, sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Varese, i titolari di due esercizi pubblici, per varie violazioni alle misure di contenimento del contagio nelle attività produttive, industriali e commerciali ed illeciti concernenti la materia del lavoro, oltre alla presenza complessiva di 9 lavoratori “in nero”.
Nei confronti delle predette attività è stato applicato il provvedimento di sospensione attività imprenditoriale di 3 giorni per lavoro in nero, nonché elevate sanzioni amministrative per un totale di 90.000 euro circa ed ammende di circa 30.000 euro. I controlli verranno ripetuti nel corso dei prossimi giorni anche con l’impiego dei reparti speciali dell’Arma.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...