Lucera (FG), salvato un anziano con la manovra di Heimlich

Intervenuti i Carabinieri

Lucera (FG), salvato un anziano con la manovra di Heimlich.

È ora di pranzo e i militari del Nucleo Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Lucera stanno pranzando prima del servizio. Un pranzo fugace, essenziale, con la radio portatile sempre vicina. Perché si sa, la Centrale Operativa può chiamare da un momento all’altro.

In un tavolo non molto lontano dal loro, un uomo, con amorevole cura, aiuta gli anziani genitori, seduti accanto a lui, imboccandoli. Quello che, però, all’improvviso desta l’attenzione sempre vigile dei militari, oltre alla dolce premura dell’uomo, è un rantolo che si fa sempre più forte e aspro, che parte dall’anziano padre. 

I militari lo sentono tossire in maniera convulsa e lo vedono diventare cianotico. Intuiscono che l’uomo sta avendo una crisi respiratoria, probabilmente per un boccone andato di traverso, e si precipitano verso di lui.

A questo punto, viene eseguita rapidamente la manovra di Heimlich, una tecnica di primo soccorso per liberare le vie aeree, che costituisce un’efficace misura per risolvere in modo rapido molti casi di soffocamento.

Alla fine, il “bolo” che si era incastrato e che stava per risultare fatale, dopo diversi tentativi, viene espulso con un forte colpo di tosse e Mario, questo il nome dell’83enne, riesce a riprendersi immediatamente.

Gli attimi di panico e la tensione che era calata sul ristorante si sciolgono in un applauso liberatorio. Giusto il tempo, per i militari, di recuperare la radio portatile e intraprendere il “normale servizio”.

FOTO NORM 1

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...