L’omicida di via Piranesi è morto

374

Non avrebbe retto alla prospettiva del carcere dopo aver soffocato la sua compagna e si è impiccato in cella. È morto in ospedale, dopo due giorni di coma, Carlo Artusi, l’uomo che aveva ucciso la sua compagna Roberta Priore nell’appartamento di via Piranesi al culmine di una violenta lite. L’uomo. arrestato dalla Squadra Mobile poche ore dopo il delitto, aveva confessato tutto ed era stato portato in carcere. Ma solo dopo pochi giorni ha voluto farla finita.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...