fbpx

Livorno, sicurezza alimentare: sospesa l’attività di una ditta dolciaria per scarsità di igiene

L’amministratrice 55enne della società è stata segnalata alle autorità competenti e sanzionata per 1.000 euro

Livorno, sicurezza alimentare: sospesa l’attività di una ditta dolciaria per scarsità di igiene.

Nell’ambito della campagna sulla sicurezza degli alimenti, i Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Livorno (NAS) hanno effettuato un controllo presso un’attività di produzione dolciaria all’ingrosso del capoluogo, per verificare il rispetto della normativa vigente e prevenire potenziali rischi per la salute pubblica.
Nel corso del controllo i militari hanno accertato che il laboratorio e il locale adibito a deposito degli alimenti erano tenuti in precarie condizioni igienico-sanitarie e strutturali: sui macchinari e sulle attrezzature è stato trovato sporco pregresso e residui di precedenti lavorazioni, è stato riscontrato il distacco di alcune parti di intonaco da soffitto e pareti nonché la presenza diffusa di infestanti morti sul pavimento. Anche l’acqua calda è risultata assente.
L’amministratrice 55enne della società è stata pertanto segnalata alle autorità competenti e sanzionata per 1.000 euro, provvedimento a cui si è aggiunta l’immediata chiusura ed inibizione all’attività di produzione e manipolazione alimenti da parte dell’ASL locale, che si protrarrà finché le carenze rilevate non saranno sanate.
I controlli dei Carabinieri del NAS e dell’Arma territoriale proseguiranno su tutto il territorio provinciale, anche in collaborazione con le autorità sanitarie competenti.

Livorno, sicurezza alimentare: sospesa l’attività di una ditta dolciaria per scarsità di igiene.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp
×