Livorno, morte di Denny Magina: la casa in cui è morto era una centrale dello spaccio

Arrestati due spacciatori

Livorno, morte di Denny Magina: la casa in cui è morto era una centrale dello spaccio.

Due uomini di 30 e 33 anni, entrambi di origine tunisina, sono stati arrestati dai Carabinieri di Livorno per spaccio.

L’operazione giunge nel contesto delle indagini sulla morte del 29enne Denny Magina, caduto dal quarto piano di un’appartamento di via Giordano Bruno.

Secondo gli investigatori, i due uomini avrebbero trasformato l’abitazione occupata in via Giordano Bruno, vendendo cocaina, marijuana e hashish. La casa sarebbe diventata una vera e propria centrale dello spaccio, conosciuta e molto frequentata.

In molti casi gli acquirenti suonavano il campanello senza prendere nessun tipo di appuntamento, ma presentandosi di persona alla porta dell’abitazione.

vlcsnap-2022-11-16-09h52m42s040

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...