Licata, un giovane deferito per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere

Agrigento, nel corso di una attività di Polizia rivolta alla prevenzione e repressione dei reati, personale del Commissariato di P.S. di Licata, in servizio di volante, nel transitare lungo una centrale strada del centro cittadino, intimava l’alt al conducente un ciclomotore, con a bordo due giovani.

Gli Agenti, poichè i giovani licatesi destavano sospetto in quanto particolarmente nervosi ed atteso che nei pressi di quel luogo insistono svariate attività commerciali, li sottoponevano a perquisizione personale che dava esito positivo.

Invero, sul mezzo condotto da uno dei giovani, e precisamente all’interno del vano porta oggetti e nella immediata disponibilità del predetto, venivano rinvenuti 2 lunghi coltelli, per i quali lo stesso non forniva validi motivi che ne giustificassero il porto al di fuori della propria abitazione.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Pertanto, atteso i gravi indizi di colpevolezza, il giovane possessore del ciclomotore veniva deferito alla Procura della Repubblica di Agrigento poiché resosi responsabile del reato di porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...