fbpx
CAMBIA LINGUA

Liberata la nave cargo turca sequestrata da alcuni migranti a Napoli. Crosetto: «Intervenute le forze speciali»

Il ministro della Difesa: «Gli uomini della San Marco si sono calati sulla nave da un elicottero»

Liberata la nave cargo turca sequestrata da alcuni migranti a Napoli. Crosetto: «Intervenute le forze speciali».

Era diretta in Francia la nave turca Galata Seaways sequestrata da 15 migranti all’altezza dell’isola di Ischia, nel golfo di Napoli. Armati di coltelli, hanno provato a fare irruzione nella plancia di comando con l’intenzione di dirottare il traghetto e sequestrare l’equipaggio.

 

«Sono intervenute le forze speciali italiane di stanza a Brindisi, hanno ripreso il controllo della nave. Ora va liberato l’equipaggio e messa in sicurezza l’imbarcazione», lo ha dichiarato il Ministro della Difesa Guido Crosetto, nel corso del suo intervento al “Forum in Masseria” a Manduria, da Bruno Vespa.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

crosetto vespa

Il Battaglione San Marco, con due elicotteri, avrebbe permesso, dunque, di sventare il blitz e riportare la situazione alla normalità. «Sui dirottatori si sa che sono dei clandestini saliti a bordo usando armi, tipo pugnali», ha sottolineato il Ministro.

L’imbarcazione sequestrata dai migranti nei pressi di Napoli sarebbe una nave cargo costruita nel 2010, che naviga sotto bandiera della Turchia, secondo quanto riporta l’Adnkronos.

Galata Seaways, partita dal porto di Topcular in Turchia, il 7 giugno, era diretta in Francia, dove l’arrivo era previsto per sabato. All’altezza del golfo di Napoli, dal tracciato della rotta che si ricava da siti specializzati, si vede una netta deviazione dal percorso previsto.

E sull’operazione Crosetto ha aggiunto: «Speriamo che finisca nel più breve tempo possibile senza conseguenze per nessuno».

Galata seaways

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×