Lecco, 51enne incensurato spacciava droga nei pressi di alcuni bar di Oggiono: arrestato dalla Polizia

L'uomo, privo di precedenti penali, è stato trovato in possesso di di una dose di cocaina del peso lordo di 0,6 grammi e di 765 Euro in banconote di vari tagli

Lecco, nel pomeriggio di sabato 29 maggio 2021, personale della Polizia di Stato in servizio presso la Squadra Mobile della Questura di Lecco, a seguito di attività di iniziativa, traeva in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un cittadino italiano di origini albanesi, tale G.H. classe 70, residente nel comune di Oggiono.
Nello specifico, a seguito di una serrata attività investigativa la Sezione Antidroga accertava che il predetto soggetto, privo di precedenti penali e all’apparenza insospettabile, era invece dedito in maniera continuativa allo spaccio di cocaina e che era solito effettuare gli incontri e le cessioni ai clienti presso alcuni bar e pub siti nel comune di Oggiono.
La Squadra Mobile quindi nel tardo pomeriggio del 29 maggio u.s. in Oggiono, procedeva al suo controllo mentre era in procinto di effettuare una nuova cessione di droga.
Il soggetto veniva trovato in possesso di una dose di cocaina del peso lordo di 0,6 grammi e di 765 Euro in banconote di vari tagli, provento dell’attività di spaccio. Nell’immediatezza la Polizia procedeva alla perquisizione della sua autovettura, rinvenendo e sequestrando ulteriori dieci dosi di cocaina per un peso complessivo lordo di 8,9 grammi che erano occultati sotto un tappetino della vettura stessa.
La successiva perquisizione dell’abitazione di residenza dell’arrestato portava al rinvenimento e al sequestro di ulteriori cinque involucri contenenti cocaina per un peso complessivo lordo di grammi 86,4.

Al termine delle operazioni su disposizione del PM di turno della Procura della Repubblica di Lecco, il soggetto veniva ricondotto alla propria abitazione in regime di arresti domiciliari.
Nel corso dell’udienza odierna l’arresto è stato convalidato e nei confronti dell’uomo è stata disposta l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...