Lecce, operatrice sanitaria del pronto soccorso accusata di furti ai danni dei pazienti

In data odierna gli Agenti della Polizia di Stato in servizio presso la Questura di Lecce hanno notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di un operatrice sanitaria in servizio al Pronto Soccorso dell’ospedale V. Fazzi di Lecce.

Lecce, operatrice sanitaria del pronto soccorso accusata di furti ai danni dei pazienti.

La donna, secondo quanto emerso nel corso delle indagini, sarebbe l’autrice di più episodi di furti e altri reati in danno di pazienti dello stesso Pronto Soccorso.

Le indagini, avviate all’inizio dell’anno e coordinate dal Pubblico Ministero della locale Procura della Repubblica, hanno permesso di identificare la donna che, approfittando delle gravi condizioni di salute di alcuni pazienti, si sarebbe impossessata di effetti personali di valore, denaro e carte di debito, che poi avrebbe utilizzato per effettuare dei prelievi fraudolenti dagli sportelli bancomat.

Gli accertamenti di Polizia Giudiziaria proseguono per verificare se gli episodi, per cui le indagini preliminari sono chiuse, sono collegati ad altri furti avvenuti presso il Pronto Soccorso del Vito Fazzi.

Lecce, operatrice sanitaria del pronto soccorso accusata di furti ai danni dei pazienti

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...