Lecce, abusa di una senzatetto: 37enne viene arrestato

La donna, anche lei senza fissa dimora, ha subito denunciato l'episodio

Lecce, abusa di una senzatetto: 37enne viene arrestato.

Nella serata de 6 dicembre 2022 gli Agenti in servizio di Volante presso l’U.P.G. S.P. della Questura di Lecce, comandati per la prevenzione e repressione dei reati in genere, hanno tratto in arresto in flagranza di reato un cittadino guineano D.M.A. senza fissa dimora di 37 anni per violenza sessuale ai danni di una 54enne senza fissa dimora.

La donna, una 54enne senza fissa dimora, ha sporto denuncia raccontando agli Agenti di essere giunta a Lecce da pochi giorni e di aver passato il proprio tempo in compagnia di altri senza fissa dimora e di aver conosciuto l’aggressore proprio nelle vicinanze della stazione ferroviaria.

Violenza sessuale

L’uomo, D.M.A. un 37enne nativo della Guinea nel pomeriggio, intorno alle ore 19:00 aveva già tentato un approccio, a cui lei aveva opposto un inequivocabile rifiuto, ma dopo qualche ora, con uno stratagemma si faceva accompagnare nel piazzale antistante il vecchio nosocomio V. Fazzi, ubicato in una zona poco trafficata nelle ore serali, dove l’uomo abusava di lei che cercava di difendersi estraendo dalla tasca un coltellino, poi strappatole dalle mani dall’aggressore.

Nella concitazione la malcapitata riusciva a scappare e chiedere aiuto al dispositivo delle guardie giurate della Forgolpol di passaggio in quel momento

La denuncia e l’arresto

Gli Agenti intorno alla mezzanotte su disposizione della Centrale Operativa si recavano nella via adiacente il vecchio stabile dell’Ospedale Vito Fazzi per una segnalazione di violenza sessuale.

Giunti sul posto assumevano informazioni dalla guardia giurata in servizio per Forgolpol che aveva allertato il 113 allorché pochi minuti prima, una donna in lacrime, aveva chiesto aiuto asserendo di aver subito violenza sessuale. La vittima, seduta nelle vicinanze ancora in lacrime, lamentava fortissimi dolori al basso ventre ed all’arrivo dei poliziotti indicava un uomo, che a sua volta vedendoli arrivare, ostentando indifferenza, si era seduto sui gradini di uno stabile disabitato poco distante.

Immediatamente interveniva sul posto il 118 e la vittima veniva trasportata in ospedale presso il Pronto Soccorso dove si attivava il “Percorso rosa” ed il personale medico appurava l’avvenuta violenza.

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...