La Spezia, anti-droga: 400kg di cocaina provenienti dalla Repubblica Dominicana sequestrati in porto

La Spezia, i finanzieri della Guardia di Finanza, il ROS Carabinieri, i funzionari del locale Ufficio delle Dogane, in perfetta sinergia investigativa, hanno portato a termine una complessa ed articolata indagine transnazionale – svolta sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia di Genova in raccordo con la Procura della Repubblica della Spezia – bloccando all’interno del porto mercantile della Spezia, un ingente quantitativo di droga occultata in un contenitore proveniente dalla Repubblica Dominicana e diretto al Porto di Valencia sul quale era stato posto un sigillo falsificato.

La sostanza stupefacente, nascosta in un carico di carta da macero, era suddivisa in 12 pacchi contenenti 359 panetti pronti per essere prelevati con il sistema del cosiddetto rip-off, consistente nel riporre la droga immediatamente dietro i portelloni del container, in modo da poter essere agevolmente prelevata dai trafficanti durante la sosta delle merci nelle aree portuali.

A seguito dell’esame del drop test la sostanza è risultata essere cocaina di elevatissima qualità e purezza; la droga sequestrata, per complessivi 412 kg, avrebbe fruttato, una volta immessa nel mercato, oltre 100 milioni di euro.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

L’operazione antidroga è stata celebrata anche dal Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini, che ha voluto rivolgere “un plauso ai doganieri della Spezia, alla Guardia di Finanza e ai ROS dei Carabinieri per la maxi operazione antidroga avvenuta sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia di Genova in raccordo con la Procura della Repubblica della Spezia.” – che poi ha proseguito – “Un lavoro di squadra fra le istituzioni senza precedenti che ha garantito un sequestro di 400 kg di cocaina in viaggio verso Valencia. La droga rappresenta attualmente, in questo momento di grave crisi dovuta al Covid-19, una tentazione troppo grande soprattutto per i nostri giovani per sfuggire alla realtà: è fondamentale dare risalto a notizie come queste anche per sensibilizzare non solo dal punto di vista legale ma anche sanitario e sociale la pericolosità di assunzione di stupefacenti. “

.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...