L’anniversario dei Reparti volo della Polizia di Stato: da 50 anni nei cieli italiani  

Questa mattina, alla presenza del Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Prefetto Lamberto Giannini, l’aula briefing del 1° Reparto Volo della Polizia di Stato di Pratica di Mare, è stata intitolata alla memoria del Primo Dirigente della Polizia di Stato Giovanni Liguori e dell’Ispettore Capo della Polizia di Stato Eliano Falivene, entrambi deceduti il 16 ottobre 2007 in un incidente verificatosi mentre, in servizio, stavano effettuando un volo di addestramento nei pressi di Santa Palomba (Roma).

La cerimonia  si è svolta in occasione del cinquantesimo anniversario dell’istituzione della componente aerea della Polizia di Stato che, con la sua flotta di aerei ed elicotteri, è stata capace di fornire, dall’alto, un prezioso aiuto in situazioni di emergenza, grazie all’impegno di uomini e donne che dal 1971 sono sempre pronti al decollo per operare in aree difficilmente raggiungibili, trasportare unità operative o, quando necessario, partecipare alle attività di ricerca e soccorso di persone disperse.

La storia dei Reparti volo inizia nei primi anni settanta con la messa a punto del progetto che prevedeva l’istituzione del Servizio aereo, costituito poi ufficialmente il 1° gennaio 1971. Due settimane dopo quella data, a Pratica di Mare (Roma), venne costituito il 1° Gruppo di volo. Oggi i Reparti volo della Polizia di Stato sono 11 e le loro sedi dislocate su tutto il territorio nazionale.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Al suo arrivo, il Prefetto Giannini è stato accolto dal Comandante dell’Aeroporto Militare di Pratica di Mare, Gen.  Div. Aerea Mauro Lunardi, dal Direttore Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali, Daniela Stradiotto, e dal Dirigente del 1° Reparto Volo, Saverio Urso.

Nel corso dell’evento, durante il quale sono intervenute la Sig.ra Fortuna Pappalardo e la Sig.ra Viviana Liguori, rispettivamente moglie dell’Ispettore Capo e nipote del Primo Dirigente deceduti 14 anni fa, è stato, inoltre, presentato il libro fotografico dal titolo “Le ali della Polizia – Da 50 anni in volo”, curata dal noto fotografo Massimo Sestini.

Nel suo intervento, il Prefetto Giannini in un sentito ricordo dei poliziotti che hanno perso la vita durante un volo di routine, ha voluto sottolineare il valore del ricordo e della memoria dei caduti, che rappresentano un esempio per le future generazioni cui guardare soprattutto nei momenti di difficoltà. Il Capo della Polizia ha, infine evidenziato la professionalità, il senso del dovere e la passione con la quale gli uomini e le donne dei Reparti Volo affrontano quotidianamente il loro servizio.

Al termine, il Capo della Polizia ha scoperto la targa intitolata ai due piloti, benedetta da don Antonio Raaidy, Cappellano della Polizia di Stato e consegnato ai familiari il decreto di intitolazione.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...