Genova, rubano un furgone ma vengono localizzati con il GPS: arrestato uno dei due ladri

Genova, sabato pomeriggio, i poliziotti dell’U.P.G. hanno arrestato un uomo per furto aggravato e continuato in concorso con persona rimasta ignota, denunciandolo anche per possesso ingiustificato di armi ed oggetti atti ad offendere.

A richiedere l’intervento un corriere di una ditta di spedizioni che, dopo aver scoperto il furto del furgone a lui in uso posteggiato in corso De Stefanis, ha contattato il 112 NUE comunicando in tempo reale la localizzazione del mezzo tramite sistema GPS.

Gli agenti immediatamente intervenuti hanno intercettato il furgone nei pressi di uno slargo di via Lungobisagno Istria e, dopo essersi avvicinati, hanno notato un uomo con indosso un casco sbucare furtivamente da dietro il portellone posteriore. Immediatamente fermato, il soggetto ha insospettito gli operatori anche perché dalla tasca dei suoi pantaloni fuoriusciva la punta di un cacciavite di cui non ha saputo giustificare il possesso.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Grazie alle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza della via, i poliziotti hanno potuto verificare che qualche minuto prima l’uomo era arrivato a bordo di un ciclomotore, rinvenuto poco distante e risultato rubato, incontrandosi con un complice sopraggiunto alla guida del furgone rubato, datosi alla fuga prima dell’arrivo della Polizia. I due sono stati anche ripresi mentre tentavano di forzare le porte posteriori del furgone con un cacciavite e un palanchino, senza però riuscirvi.

L’uomo è stato arrestato e trattenuto presso gli uffici della Questura in attesa del rito direttissimo previsto per la giornata odierna, mentre i due veicoli sono stati restituiti ai legittimi proprietari.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...