Genova, aggredisce il suo capo con un coltello

È successo in un fast food etnico

Genova, aggredisce il suo capo con un coltello.

La Polizia di Stato di Genova ha arrestato un ventitreenne per il reato di lesioni personali aggravate, denunciandolo altresì per  minacce e danneggiamento.

I fatti

Sabato sera all’interno di un locale, a seguito di una lite,  si è consumata un’aggressione perpetrata da un dipendente dell’esercizio commerciale nei confronti del titolare e del fratello.

L’aggressore già dall’inizio del turno di lavoro aveva dato segni di agitazione rompendo alcune stoviglie e minacciando con un coltello  il fratello del gestore. Quest’ultimo, nel tentativo di calmare la situazione, è stato colpito con fendente al volto, ma è riuscito comunque a disarmare il giovane e a farlo fuggire.

Il fermo

Al loro arrivo gli agenti del commissariato “Centro”, hanno soccorso il ferito , trasportato poi in ambulanza in codice giallo e fermato il ventitreenne che gravitava ancora nei pressi del locale. Il ragazzo, già sottoposto ad obbligo di dimora a Genova e obbligo di firma.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...