fbpx

Frosinone, la Polizia smaschera una banda di ladri seriali

Rubati telefoni, pc portatili, telecamere, bagagli, carte di credito e denaro

Frosinone, la Polizia smaschera una banda di ladri seriali.

Nella giornata di Ferragosto, la Squadra Mobile di Frosinone, in collaborazione con la Polizia di Frontiera aerea di Fiumicino, è riuscita ad individuare i quattro componenti di una banda criminale dedita alla commissione di furti, soprattutto ai danni di turisti stranieri.

Tutto era partito da alcuni furti avvenuti in provincia di Frosinone, episodi che tra loro, all’apparenza, non avevano alcun legame. Una più attenta analisi di alcuni particolari, unita alle intuizioni degli investigatori, hanno permesso di ricostruire il modus operandi della banda, composta da quattro sudamericani, di età compresa tra i 28 e i 54 anni.

I malfattori prendevano di mira prevalentemente turisti stranieri, dando vita alle loro azioni criminali in diverse città d’arte italiane, spostandosi di volta in volta nel tentativo di far perdere le proprie tracce, salvo ritornare in quei luoghi in cui le loro scorribande avevano meglio fruttato.

Si muovevano con autovetture di media cilindrata che venivano noleggiate utilizzando le carte di credito e i documenti sottratti alle loro vittime. Questo stratagemma aveva permesso al gruppo criminale di compiere indisturbati e per lungo tempo numerosi furti, perché appunto si celavano dietro l’utilizzo dei documenti e dei metodi di pagamento sottratti alle vittime di turno.

I quattro, così facendo, nel corso dei mesi, si sono appropriati di un’ingente quantità di beni e valori, costituiti da telefoni, pc portatili, telecamere, bagagli, carte di credito e denaro.

Dopo il rintraccio e l’identificazione, i quattro uomini, due cittadini cubani di 50 e 54 anni e due cileni di 28 e 38 anni, sono stati sottoposti a fermo di indiziato di delitto dal personale della Polizia di Frontiera dello scalo aeroportuale di Fiumicino.

polizia

LEGGI ANCHE

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

I commenti sono chiusi.

×