Forlì, controlli della Stradale nel weekend: 2 patenti ritirate e quasi 100 punti tagliati

Denunciato un 59enne per trasporto illecito di rifiuti; arrestato un 63enne per furto nel parcheggio di un autogrill

Forlì, è di 2 patenti ritirate e 85 punti sottratti il bilancio nel weekend appena trascorso dell’attività della Polizia Stradale di Forlì, che ha monitorato le principali arterie stradali e autostradali della Provincia per prevenire incidenti dovuti alla distrazione, aiutare conducenti in difficoltà e sanzionare i comportamenti scorretti alla guida.

Sono state impiegate 53 pattuglie, che hanno soccorso 19 automobilisti, controllandone con etilometri e precursori più di 130 per verificare che non stessero guidando sotto l’effetto di alcol.
Venerdì, in particolare, un 59enne è stato denunciato per trasporto abusivo di rifiuti. Le pattuglie stavano monitorando la zona di Cesena e hanno immediatamente notato un furgoncino sgangherato carico all’inverosimile di rottami vari, in particolare pezzi di vecchi climatizzatori e sospensioni di TIR, trasportati senza la documentazione necessaria per la loro tracciabilità.
Per l’uomo, originario del ravennate, oltre alla denuncia sono scattate svariate sanzioni al Codice della Strada per il pessimo stato del veicolo, sequestrato insieme a tutti i rifiuti che, ora, saranno smaltiti regolarmente.
Sempre venerdì, nel pomeriggio, la Squadra di Polizia Giudiziaria della Sezione di Forlì, insieme agli investigatori del Compartimento Polizia Stradale “Emilia Romagna”, ha arrestato al casello di Riccione della A/14 un 63enne per furto aggravato, commesso alcune ore prima.
L’uomo, originario del napoletano, dopo aver forzato un furgone Ducato parcheggiato nell’area di servizio Cantagallo dir. Nord della A/1, aveva portato via una borsa a tracolla marrone Louis Vuitton con dentro un Ipad, per poi prendere l’autostrada A/14 in direzione di Rimini a bordo di una Panda.
Non poteva sapere però che gli investigatori, su input del Compartimento Polizia Stradale della Polizia Stradale per l’Emilia Romagna, stavano monitorando i veicoli e le persone nelle aree di servizio al fine di impedire furti e rapine.
I poliziotti hanno iniziato a seguirlo a distanza senza perderlo mai di vista, nonostante il traffico intenso del weekend. Il Centro Operativo, poi, ha posizionato più avanti un altro equipaggio della Sezione di Forlì e il malfattore è stato fermato al casello di Riccione, dove non ha potuto fare altro che ammettere le sue responsabilità.
Per l’uomo, già conosciuto alle forze dell’ordine per molti analoghi precedenti, sono scattati l’arresto per furto aggravato ed il sequestro di auto e refurtiva, che verrà riconsegnata al proprietario, un 52enne imprenditore residente nel veneziano.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...