fbpx
CAMBIA LINGUA

Foggia, chiuso bar dopo la “sparatoria di Champions League”

La Questura: “È ritrovo di pregiudicati”

Foggia, chiuso bar dopo la “sparatoria di Champions League”.

La Polizia di Stato, nell’ambito delle attività poste in essere per prevenire la proliferazione di situazioni sociali particolarmente allarmanti per l’ordine e la sicurezza pubblica, ha notificato il provvedimento ex art. 100  T.U.L.P.S., emesso dal Questore di Foggia, nei confronti del titolare di un bar ubicato nelle vie adiacenti al centro cittadino.

Il provvedimento adottato dal Questore scaturisce da un grave episodio di violenza avvenuto all’interno del locale.

Si fa riferimento al 16 maggio scorso, quando il locale trasmetteva in diretta l’incontro calcistico di Champions League Inter-Milan.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Un avventore – si legge nella nota stampa della Questura –, a seguito di una discussione per futili motivi, avrebbe attinto con colpi d’arma da fuoco un altro soggetto, ferendolo alla gamba sinistra. Pertanto, il personale della Squadra Mobile della Questura di Foggia, traeva in arresto l’uomo, colto nella flagranza dei reati di detenzione, porto illegale d’arma da fuoco e lesioni personali aggravate”.

Ad avvalorare maggiormente la decisione del Questore nell’emanazione del provvedimento, contribuiscono i controlli al locale effettuati in passato dal personale della Squadra Volanti e del Reparto Prevenzione Crimine, “che hanno permesso di riscontrare la frequentazione abituale di persone pericolose e pregiudicate, soprattutto in riferimento ai reati contro la persona e contro il patrimonio”.

questura foggia

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×