Ferrara, aumentano i controllo: molte sanzioni per non aver rispettato le normative anticovid e due persone denunciate

Ferrara, via a numerosi attività straordinarie e quotidiane di controllo del territorio disposti dal Questore  con l’obiettivo di creare e mantenere la condizione per un’autentica tranquillità pubblica, riducendo la percezione di insicurezza dei cittadini.

L’attività viene svolta nelle zone più sensibili della città, dal Reparto Prevenzione Crimine di Bologna (unità operative specializzate nel controllo del territorio che rappresentano una task force di pronto intervento della Polizia di Stato, una risorsa strategica per servizi di alto impatto) e aliquote territoriali.

 

Il personale della Polizia di Stato con il concorso della Polizia Municipale e delle unità cinofile, hanno effettuato  controlli residenziali in Via Felisatti, all’interno del c.d. grattacielo, per accertare la regolarità delle persone che vi dimorano e per la verifica dei titoli per occupare gli immobili.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

All’interno di un appartamento venivano rintracciati due cittadini nigeriani, entrambi sprovvisti di documenti di identificazione. Accompagnati in Questura per gli accertamenti di rito emergeva che a loro carico vi erano numerosi precedenti di polizia, in particolare uno dei due destinatario di un Foglio di Via Obbligatorio con rimpatrio nel Comune di Torino, questi veniva  denunciato in stato di libertà per inottemperanza al predetto provvedimento. Tutti e due venivano sentiti in merito alla loro presenza nell’appartamento e gli stessi riferivano di essere ospiti di un loro amico a cui versavano la somma di 100 euro mensili, non presente nell’appartamento.

In un altro appartamento sono stati trovati due nigeriani, rispettivamente di anni 26 e 27, di cui uno veniva denunciato in stato di libertà in quanto inottemperante all’ordine del Questore ad abbandonare lo Stato italiano e contestualmente veniva munito di ulteriore decreto di espulsione e contestuale ordine a lasciare il T.N. . Entrambi riferivano di essere ospitati gratuitamente da un loro connazionale al momento non presente nell’abitazione al cui interno venivano rinvenuti, ammassati nelle stanze, notevoli quantità di rifiuti e diversi oggetti pericolosi come una bombola di gas  GPL.

 

Sono in corso ulteriori verifiche relative alla regolarità dei contratti di locazione (in mancanza dei quali si procederà alla denuncia dei proprietari per favoreggiamento all’immigrazione clandestina), e alle condizioni igienico sanitarie degli immobili.

 

Due cittadini italiani, residenti fuori provincia, sono stati denunciati in stato di libertà per il reato di incendio colposo in quanto stavano incendiando, sul ciglio della strada, alcune sterpaglie per fare un barbecue e cucinare la cena. Gli stessi venivano, inoltre, sanzionati amministrativamente per l’importo di 400 euro in quanto inottemperanti al divieto di spostamento tra Comuni senza giustificato motivo.

 

Nel corso dei controlli sono state elevate ulteriori nr. 3 sanzioni covid nei confronti di altrettante persone di cui due cittadini cinesi perché si trovavano in un parco pubblico intenti a chiacchierare senza una valida giustificazione e un nigeriano che non indossava i prescritti dispostivi di protezione individuale.

 

RISULTATI

  • 185 persone identificate di cui 25 con precedenti di polizia.
  • 48 veicoli controllati.
  • 5 posti controlli. 
  • 5  esercizi commerciali controllati.
  • 2 persone denunciate.
  • 5 sanzioni amministrative.

LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...