Evita il carcere e si nasconde vicino a casa dei suoi, preso ricercato

169

Doveva scontare quattro anni di carcere ma si era nascosto vicino a casa dei suoi. La Polizia ha arrestato martedì pomeriggio a Milano un 33enne italiano condannato a Milano per detenzione per ricettazione e spaccio di droga. L’attività investigativa ha portato gli agenti del Commissariato Porta Ticinese a identificare il luogo in cui si era nascosto. La ricerca dei poliziotti si è concentrata nei pressi dello stabile adiacente a quello dei genitori del trentatreenne, in viale Faenza, dove, appostatisi all’esterno dell’appartamento, gli stesi udivano dei rumori provenienti dall’interno. A quel punto gli agenti hanno deciso di proseguire l’attività investigativa per diverse ore nell’attesa di veder uscire il soggetto. Tuttavia, visto il protrarsi delle ore e visto che la porta risultava socchiusa, i poliziotti del Commissariato Porta Ticinese hanno deciso, con cautela, di far accesso all’interno del luogo nel quale si celava il latitante. Una volta entrati il ricercato, con uno scatto improvviso, vistosi scoperto, si è calato dalla finestra dell’abitazione cercando di guadagnarsi la fuga. Nel far ciò, al fine di non essere riconosciuto dai poliziotti, ha cercato di disfarsi degli abiti e delle scarpe. Gli agenti sono riusciti, tuttavia, a bloccarlo dopo un breve inseguimento a piedi proprio in un androne di un civico di via Faenza dove credeva di aver trovato riparo.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...