ESPLODE UN ORDIGNO E DANNI A PALAZZINA. CARABINIERI ARRESTANO ESTORSORE

ATTENTATO DINAMITARDO CONTRO UN’ABITAZIONE: ARRESTATO DAI CARABINIERI IL RESPONSABILE

181

Nella mattinata odierna, a Pioltello (MI), i militari del Comando Provinciale di Milano hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa il 4 novembre dal G.I.P. del Tribunale di Milano (Dott. Paolo Guidi), nei confronti di un 25enne da Melzo (MI), residente a Pioltello, per detenzione di materiale esplodente, estorsione e usura, aggravati perché commessi con modalità mafiose.

L’indagine, condotta dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Monza e della Compagnia di Cassano D’Adda (MI), è stata coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Milano (Dott.ssa Ilda Boccassini e Dott. Paolo Storari) e scaturisce dall’atto intimidatorio commesso il 10 ottobre scorso, quando un ordigno venne fatto esplodere davanti alla porta di ingresso dell’abitazione di un cittadino straniero, cagionando ingentissimi danni ad una palazzina di Pioltello. L’atto intimidatorio, commesso con finalità estorsive, era giunto esattamente ad un’ora e venti minuti dalla scadenza imposta per la consegna del denaro.

L’attività investigativa ha permesso di documentare le gravi condizioni di assoggettamento psicologico in cui viveva la famiglia della vittima, consapevole dell’appartenenza dell’indagato ad una famiglia di ‘ndrangheta radicata sul territorio di Pioltello.

Articolo di Laura Marinaro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...