fbpx
CAMBIA LINGUA

Droga e cellulari nel carcere di Carinola (CE): 13 arresti e 32 indagati

Materiale introdotto da familiari reclusi o nei pacchi

Droga e cellulari nel carcere di Carinola (CE): 13 arresti e 32 indagati.

Smantellata dai Carabinieri e dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere una piazza di spaccio di droga nel carcere casertano di Carinola, mediante un’indagine che ha portato all’arresto di 13 persone, che tra il 2021 e il 2022 erano detenute nell’istituto detentivo.

Nel corso dell’inchiesta, partita nel gennaio del 2021 in seguito ad alcune segnalazioni degli agenti di polizia penitenziaria in servizio a Carinola, è stato arrestato e posto ai domiciliari un educatore esterno del carcere, che avrebbe portato la droga all’interno, e sono stati inoltre sequestrati 1,7 chili tra marijuana, hashish ed eroina, nove cellulari e venti schede telefoniche.

Sono 32 in totale le persone indagate. Oltre all’educatore e ai detenuti arrestati, alcuni dei quali potevano uscire dal carcere in quanto detenuti-lavoratori, risultano infatti coinvolti anche i familiari degli stessi reclusi, che avrebbero fatto entrare droga e cellulari in carcere durante i colloqui nascondendoli addosso o in pacchi di salumi e formaggi, pacchi che venivano inviati anche con corriere espresso.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

In carcere il prezzo della droga si quintuplicava, così come quello dei cellulari. In particolare, lo stupefacente veniva movimentato in carcere dai detenuti-lavoratori.

Droga e cellulari nel carcere di Carinola 13 arresti e 32 indagati

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×