fbpx
CAMBIA LINGUA

Divieto di ritorno a Gallarate a carico di un pluripregiudicato, e divieto di accesso alle aree urbane: i due ritenuti socialmente pericolosi.

I provvedimenti dell’Autorità di Pubblica Sicurezza originano da una costante attività.

Divieto di ritorno a Gallarate a carico di un pluripregiudicato, e divieto di accesso alle aree urbane: i due ritenuti socialmente pericolosi.

Varese. Nella giornata odierna il Questore di Varese ha emesso due distinti provvedimenti di prevenzione a carico di altrettanti soggetti, che impediscono ai destinatari l’accesso alle aree ove hanno manifestato la loro pericolosità sociale ai danni della collettività.

Nello specifico, si tratta della misura di prevenzione personale del Foglio di Via dal Comune di Gallarate, con divieto di ritorno per anni 2, a carico di un pluripregiudicato e di un Divieto di accesso alle aree urbane (DACUR) per mesi 6 a carico di un soggetto più volte inottemperante all’ordine di allontanamento combinato dal Comando di Polizia Locale di Gallarate.

I provvedimenti dell’Autorità di Pubblica Sicurezza originano da una costante attività, posta in essere dal Comando di Polizia Locale di Gallarate, di contrasto a coloro che si rendono responsabili di condotte moleste nei confronti di cittadini.
In adesione al Regolamento di Polizia Urbana adottato dal Comune, infatti, gli agenti della Polizia Locale hanno individuato e sanzionato i due soggetti i quali, ripetutamente, si sono resi responsabili di comportamenti contrari alla legge ingenerando un senso di insicurezza tra i residenti. Uno di loro, in particolare, si è reso protagonista di numerosi episodi di ubriachezza e atti contrari alla pubblica decenza, tali da impedire la libera fruizione di aree del centro cittadino, frequentato da anziani, studenti, famiglie e bambini. Un secondo soggetto è invece ritenuto responsabile di varie violazioni di reati contro il patrimonio, agendo con azioni altamente aggressive e minacciose.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

L’obiettivo è quello di proseguire nell’intento comune di assicurare la sicurezza nel centro abitato, impedendo ai soggetti ritenuti pericolosi di commettere reati ed insidiare con le loro azioni la tranquillità pubblica.

divisione anticrimine

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×