fbpx
CAMBIA LINGUA

Derby della Capitale, tifoso romanista perde l’orecchio dopo il lancio di un petardo: arrestato un tifoso della Lazio

A carico dell’arrestato il Questore di Roma ha già avviato l'istruttoria utile all’adozione del Daspo

Derby della Capitale, tifoso romanista perde l’orecchio dopo il lancio di un petardo: arrestato un tifoso della Lazio.

È stato rintracciato ed arrestato in flagranza differita (art. 8 L. 401/89) nelle prime ore di ieri, da personale della Polizia di Stato della Digos della Questura di Roma e del Commissariato Prati, l’autore del lancio di un petardo che, in occasione del derby di Coppa Italia, ha colpito due spettatori, provocando ad una delle vittime lesioni gravissime, con prognosi di 60 giorni.

A suo carico è stato contestato il reato di “lancio di oggetti pericolosi in occasione di manifestazioni sportive e lesioni gravissime aggravate”.

Il 42enne, supporter laziale, non riconducibile ai contesti delle tifoserie ultras, con precedenti di polizia per reati maturati nel contesto delle competizioni sportive e degli stupefacenti, è stato identificato dagli investigatori grazie alla ricostruzione dei fatti mediante un’attenta e meticolosa analisi delle immagini registrate dall’impianto di video sorveglianza in dotazione allo Stadio Olimpico, con la regia del GOS (Gruppo Operativo Sicurezza).

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Nel dettaglio, l’autore del gesto è stato identificato nel frangente in cui, alle ore 17:30 circa, durante le fasi di riscaldamento dei giocatori, dalla Tribuna Tevere, ha lanciato un petardo in direzione del settore Distinti sud est, ferendo due tifosi della Roma.

Nel corso della perquisizione eseguita dagli investigatori presso il suo domicilio, sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro gli indumenti indossati dall’autore del gesto in occasione del derby.

In particolare, le scarpe rinvenute, presentavano tracce di sangue, così come confermato dalle stesse immagini oggetto di indagine.

A carico dell’arrestato il Questore di Roma ha già avviato l’istruttoria utile all’adozione del Daspo. Proseguono intanto le attività investigative a cura della Digos e del Commissariato Prati finalizzate all’identificazione di tutti gli spettatori dello stadio Olimpico in occasione del derby del 10 gennaio scorso che si sono resi responsabili di reati sia all’interno dell’impianto sia all’esterno, nelle fasi post gara.

Inoltre, i controlli amministrativi eseguiti in maniera capillare dalla Polizia di Stato, durante il derby di Coppa Italia, hanno portato alla denuncia del titolare e di un commesso di un negozio di alimentari per aver violato l’ordinanza prefettizia che vietava la vendita di bevande in contenitori in vetro.

I due avevano appena venduto 2 bottiglie di birra in vetro, violando così l’ordinanza del Prefetto di Roma che vietava la vendita di tali contenitori 3 ore prima dell’inizio del match. Per questo comportamento i due sono stati denunciati, in concorso tra loro, all’Autorità Giudiziaria.

derby ultras

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×