Cremona, i Carabinieri di Piadena Drizzona denunciano anche il secondo rapinatore di Roccabianca

Cremona, non si sono fermate le ricerche del secondo rapinatore che, nei giorni scorsi, insieme ad un complice, aveva rubato un ponteggio nel cantiere di manutenzione del ponte “Verdi”, tra i comuni di  San Daniele Po (CR) e Roccabianca (PR), dandosi poi alla fuga dopo aver minacciato il direttore del cantiere.

I Carabinieri della Stazione di Piadena infatti hanno proseguito nelle indagini fin quando non sono riusciti a rintracciare ed identificare il secondo uomo che, insieme a B.C., già arrestato alla guida del furgone dove è stato poi rinvenuto il ponteggio, aveva minacciato il geometra, responsabile dei lavori, dopo aver rubato e caricato sul mezzo il ponteggio di 80 metri quadrati. I due malviventi si erano poi dati alla fuga a bordo del furgone, seguiti costantemente dal geometra che aveva dato l’allarme ed aveva reso possibile ai Carabinieri di Casalmaggiore di intercettare il mezzo guidato da B.C. Del suo complice però si erano perse le tracce nei pressi del passaggio a livello in prossimità di Piadena; qui infatti l’autista aveva rallentato dando la possibilità al complice di scendere guadagnando la fuga nei campi circostanti.

La denuncia sporta della vittima della rapina e la descrizione del secondo uomo, sono state fondamentali per gli investigatori al fine di identificare B.L. classe 1976, calabrese residente ad Orzivecchi, disoccupato e pregiudicato, e deferirlo in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Cremona. 

 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...