Cremona, continuano i provvedimenti di espulsione dal Territorio Nazionale; rimpatriati 2 soggetti pericolosi

Cremona, nei giorni scorsi la Questura di Cremona ha attuato diversi provvedimenti per il bene della sicurezza pubblica

Cremona, prosegue, l’attività di Polizia Amministrativa svolta dall’Ufficio Immigrazione della Questura di Cremona finalizzata all’esecuzione dei provvedimenti di espulsione di soggetti pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica.
Nei giorni scorsi, infatti, personale della Questura di Cremona ha dato attuazione a diversi e successivi provvedimenti di espulsione.
Infatti, in esecuzione del provvedimento di espulsione emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Mantova, un cittadino peruviano, già irregolare sul T.N., è stato scarcerato dalla Casa Circondariale di Cremona – dove si trovava recluso in seguito a diversi condanne per i reati di furto, furto con destrezza, associazione per delinquere e furto aggravato – ed è stato accompagnato alla frontiera aerea di Milano-Linate ed imbarcato su un volo che, dopo uno scalo a Madrid, ha proseguito con destinazione la città di Lima.
Oltre a ciò, nell’ambito della medesima attività, in ottemperanza al provvedimento di espulsione emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Mantova, è stato rimpatriato un cittadino albanese, già detenuto presso la Casa Circondariale di Cremona, ed ivi recluso per precedenti di furto aggravato. Lo straniero, irregolare sul territorio nazionale, è stato accompagnato alla frontiera aerea di Milano-Malpensa ed imbarcato su un volo con destinazione Tirana.

Per altro cittadino, invece, è stato dato adempimento al decreto di espulsione e trattenimento emesso dal Questore di Cremona ai sensi dell’art.14 del T.U.I., a carico di cittadino straniero originario del Marocco. Lo straniero, scarcerato dalla Casa Circondariale di Cremona dove si trovava ristretto per i reati di resistenza ad un pubblico ufficiale e lesioni personali, già destinatario di provvedimento di espulsione emesso dal Prefetto di Cremona, è stato accompagnato presso il Centro di Permanenza per Rimpatri Brunelleschi di Torino al fine di provvedere all’acquisizione dei documenti necessari utili al rimpatrio.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...