fbpx
CAMBIA LINGUA

Cremona, blocca e colpisce la moglie alla testa con una ciabatta: uomo allontanato dalla casa familiare e dai luoghi frequentati dalla consorte

La donna era stata aggredita anche due anni fa

Cremona, blocca e colpisce la moglie alla testa con una ciabatta: uomo allontanato dalla casa familiare e dai luoghi frequentati dalla consorte.

I Carabinieri della Stazione di Castelverde la mattina del 3 marzo hanno sottoposto un uomo della zona alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e dai figli minori e del divieto di avvicinamento all’abitazione, al luogo di lavoro e a tutti i luoghi frequentati dalla moglie e dai figli emessa dal Tribunale dei Minori di Brescia.
Il provvedimento è stato adottato a seguito dell’intervento dei militari di Castelverde effettuato nella seconda metà di gennaio presso l’abitazione della famiglia per un’aggressione subita dalla donna.
Infatti quel giorno la coppia ha avuto una discussione per una banale questione familiare, ma l’uomo si è alterato più del dovuto motivo per cui la discussione ha assunto toni sempre più accesi. L’uomo, particolarmente arrabbiato, ha insultato ripetutamente la moglie davanti ai figli piccoli e poi, dopo avere preso una ciabatta e avere bloccato la moglie per un polso per non farla scappare, l’ha colpita più volte alla testa continuando a insultarla. Alle urla della donna e all’avviso che avrebbe chiamato i Carabinieri, l’uomo l’ha lasciata e si è ritirato in camera. Poco dopo, chiamata dalla donna, è arrivata sul posto una pattuglia dei Carabinieri che ha effettuato una verifica e documentato tutto quello che hanno visto, mentre l’uomo in quel frangente era apparentemente tranquillo.
I Carabinieri, accompagnata in caserma la vittima, hanno quindi raccolto le dichiarazioni della donna che ha riferito che in passato non si erano verificati fatti del genere tranne in una circostanza in cui, due anni prima, era stata presa per un polso per poi essere lasciata subito dopo senza ulteriori violenze. Ha riferito anche che la situazione stava via via peggiorando a causa del vizio dell’uomo di abusare di alcolici.
Gli episodi verbalizzati dai militari hanno quindi permesso di ricostruire l’andamento della vita familiare negli ultimi tempi tra le mura domestiche, verificando il deteriorarsi del rapporto coniugale e accertando che fortunatamente la donna, a seguito dell’aggressione, non ha riportato lesioni e che non aveva mai presentato denuncia in precedenza. Ma visto l’aggravarsi della situazione e temendo per l’incolumità sua e dei figli, si è finalmente convinta a rivolgersi ai Carabinieri.
I Carabinieri di Castelverde, conclusa la ricostruzione dei fatti e delle responsabilità dell’uomo, hanno informato l’Autorità Giudiziaria che ha emesso il provvedimento diretto a tutelare le vittime.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp
×