Crema, violenza tra giovani, indagati due minori

I responsabili due minori di anni 15, entrambi stranieri e residenti nel cremasco, sono stati indagati per il reato di lesioni aggravate

Crema, violenza tra giovani, indagati due minori.

Negli ultimi mesi si sono verificati a Crema alcuni episodi di violenza che hanno avuto come protagonisti gruppi di giovani i quali, soprattutto nelle ore serali del fine settimana, si sono resi protagonisti di aggressioni e condotte violente nei confronti di loro coetanei.

Il Commissariato ha da subito attivato dei servizi preventivi potenziando la presenza sul territorio in particolare nelle zone della c.d. movida ed ha attivato mirate attività d’indagine per individuare i responsabili e ricostruire le dinamiche e modalità dei fatti.

Uno degli episodi si è verificato a gennaio, in via XX Settembre allorquando alcuni giovani, di cui due ragazze e un ragazzo, sono stati avvicinati da un gruppo di una decina di coetanei che iniziavano dapprima a deriderli e provocarli ed alla reazione del ragazzo, a colpire con calci e pugni quest’ultimo.

Lo stesso doveva ricorrere alle cure mediche presso il locale pronto soccorso ove gli venivano riscontrate ferite alla testa e al collo. Gli aggressori riuscivano a fuggire prima dell’arrivo delle forze di polizia.

Le investigazioni svolte da questo Ufficio, attraverso l’analisi dei filmati delle video camere di sorveglianza sia pubbliche che private, assunzioni di informazioni da testimoni ed individuazione fotografiche, permettevano di individuare i due principali autori delle violenze e a ricostruire la vicenda da ricondurre a meri atti di bullismo con la finalità di un gruppo di prevaricare su altri.

I responsabili, entrambi stranieri e residenti nel cremasco, sono stati indagati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Brescia, per il reato di: Lesioni aggravate.

Spesso fatti come questi non vengono denunciati ma segnalati informalmente dagli interessati o loro conoscenti soprattutto sui social non permettendo quindi alle forze d’ordine di far luce sugli episodi di violenza e generando allarme tra la cittadinanza; invitiamo quindi i giovani che subiscono questi generi di soprusi e violenze e i loro genitori a segnalare immediatamente al numero d’emergenza 112 gli accadimenti e a presentare una circostanziata denuncia alle forze di Polizia.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...