Crema, operazione della Polizia “Per una estate sicura”: incarcerati 3 pregiudicati su cui pendevano condanne

Crema, continua incessante l’attività di prevenzione del Commissariato P.S. di Crema per contrastare, in questo inizio d’estate, i fenomeni criminosi più diffusi quali: scippi, furti in appartamento, borseggi e spaccio di sostanze stupefacenti.
L’attività che ha visto, negli ultimi giorni, l’impiego di numerose unità operative del Commissariato di P.S., si è conclusa con i seguenti risultati:

  • persone identificate 145;
  • automezzi controllati 66;
  • posti di controllo sulle strade principali 12;
  • esercizi pubblici controllati 3;
  • soggetti ai domiciliari controllati 24.

In tale ambito venivano tratti in arresto tre soggetti sottoposti a provvedimenti di carcerazione e precisamente:
cittadino italiano di anni 56 residente a Crema condannato, per alcuni furti aggravati avvenuti a Crema nel 2013, alla pena detentiva di 1 anno e 8 mesi nonché al pagamento della multa di 750.00 euro,
cittadino italiano di anni 48 residente a Crema condannato, per furti aggravati commessi in questo capoluogo nel 2016, alla pena di anni 1 e al pagamento della multa di 309.00 euro,
cittadino italiano originario di Bergamo condannato per alcune rapine avvenute in provincia di Bergamo tra il 2016 e il 2017, alla pena di 7 anni e 6 mesi di reclusione.
Tutti sono stati, dopo la stesura degli atti, condotti presso la casa circondariale di Cremona per l’espiazione delle rispettive pene.
Durante un controllo alla locale stazione ferroviaria venivano sorpresi: un uomo di anni 35 residente in provincia di Pavia ed una donna di anni 42 di Crema, entrambi in evidente stato di ebbrezza alcolica che disturbavano e infastidivano gli utenti presenti. I due sono stati segnalati alla Prefettura di Cremona ai sensi dell’art.688 c.p. (Ubriachezza).
Sono stati segnalati alla Prefettura di Cremona: un ventenne dell’Equador e un italiano di anni 45, trovati in possesso nei pressi della stazione di alcuni grammi di stupefacente del tipo Marijuana.
Un cittadino ucraino di anni 27 e uno italiano di anni 52 venivano sorpresi all’interno di uno stabile dismesso nel quale avevano avuto accesso mediante forzatura e danneggiamento della recinzione. Gli stessi venivano indagati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cremona per: Invasione di edifici e Danneggiamento.
Il titolare di un locale ubicato in zona Ombriano è stato sanzionato per alcune violazione amministrative riscontrate a seguito di una ispezione effettuata all’interno dell’esercizio.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...