Crema, cerca di aggredire per strada l’ex fidanzata, minaccia con un coccio di vetro gli agenti intervenuti: arrestato un pregiudicato italiano

Crema, aveva precedenti penali per reati contro il patrimonio e la persona

Crema, il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Crema ha tratto in arresto per: Resistenza, Lesioni e Oltraggio a Pubblico Ufficiale, un cittadino italiano di anni 40 residente a Crema, con precedenti penali per reati contro il patrimonio e la persona.
La vicenda si verificava l’altra sera quando giungeva segnalazione a questo Ufficio, sulla line d’emergenza 112, di persona che in via Toffetti stava cercando di aggredire una donna.
Gli operatori giunti sul posto verificavano la presenza dell’uomo predetto che in stato di alterazione stringeva tra le mani un’asta in metallo, urlando ed inveendo contro i presenti ed in particolar modo verso una ragazza risultata successivamente essere la sua ex fidanzata.
Gli agenti cercavano di calmarlo e riportarlo alla ragione ma l’uomo a questo punto iniziava a minacciarli ed insultarli estraendo dalla tasca dell’indumento indossato un coccio di vetro puntandolo verso di loro.
Per evitare conseguenze peggiori gli operatori, utilizzando lo “spray al peperoncino” in dotazione, lo immobilizzavano nonostante l’esagitato tentasse in più occasioni di colpirli con calci e pugni.
Al termine della violenta colluttazione due agenti rimanevano feriti e costretti a ricorrere a cure mediche riportando lesioni giudicate guaribili in gg. 5 mentre l’uomo veniva tratto in arresto.
Lo stesso dapprima veniva associato alle camere di sicurezza del Commissariato e il giorno successivo condotto innanzi al giudice del Tribunale di Cremona per il relativo giudizio direttissimo che convalidava l’arresto e applicava misura cautelare.

 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...