fbpx
CAMBIA LINGUA

Cosenza, in manette 38enne che perseguitava e minacciava l’ex fidanzata

Era così geloso da controllarle continuamente il telefono e i social

Cosenza, in manette 38enne che perseguitava e minacciava l’ex fidanzata.

Arrestato dalla Polizia per maltrattamenti e stalking nei confronti della sua ex fidanzata. L’uomo, 38 anni, residente nel Cosentino, è stato denunciato dalla donna che, esasperata e terrorizzata, si è presentata ad inizio luglio negli uffici della Squadra Mobile di Cosenza.

Stando agli investigatori, l’uomo, “incurante anche dello stato di gravidanza della compagna”, avrebbe usato su di lei violenza fisica e verbale, minacciandola anche di morte e vietandole di frequentare amici, andare in palestra o vestirsi liberamente.

Era così geloso da controllarle continuamente il telefono e i social. Neanche la fine della relazione aveva concesso una tregua alla donna, costretta a subire le vessazioni dell’ex. Diversi sono stati gli episodi, segnalati e documentati dalla vittima, dalle continue aggressioni fisiche e verbali alle numerosissime telefonate a qualsiasi ora del giorno e della notte o citofonate alla propria abitazione.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

“Le condotte dell’indagato hanno cagionato nella vittima un grave stato d’ansia e di paura nonché un fondato timore per la propria incolumità”, tanto da costringerla a cambiare abitudini di vita e a trasferirsi dalla madre. 

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Cosenza, avrebbero portato ad accertare i reati contestati. L’uomo è stato posto ai domiciliari.

cosenza

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×