fbpx
CAMBIA LINGUA

Corruzione, scandalo nella sanità siciliana: arresti eccellenti a Catania

“Diversi casi di turbative nelle procedure di attribuzione degli incarichi”

Corruzione, scandalo nella sanità siciliana: arresti eccellenti a Catania.

Un vero e proprio terremoto colpisce la sanità siciliana, con quattro persone finite agli arresti domiciliari, tra cui tre medici. Si tratta di Nunzio Ezio Campagna, vicepresidente dell’Ordine dei Medici, Gesualdo Antonio Missale, funzionario amministrativo dell’Ordine, Giuseppe Arcidiacono, cardiologo, e l’odontoiatra, già candidato sindaco a Catania, Sebastiano Felice Agatino Ferlito.

Sono indagati anche due ex assessori della Regione Siciliana, Ruggero Razza di FdI, e Antonio Scavone del Mpa e il presidente dell’Ordine dei Medici di Catania Ignazio La Mantia.

Da settembre 2020 al settembre 2021 la procura distrettuale etnea ha condotto le indagini e, grazie a testimoni e all’analisi di documenti, ha rinvenuto “diversi casi di turbative – si legge nell’ordinanza – nelle procedure di attribuzione degli incarichi nell’ambito dei progetti Obiettivo di Piano Sanitario Nazionale”, finanziati e approvati dall’Assessorato alla Salute della Regione Sicilia.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

catania

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×