CORONAVIRUS: la polizia postale segnala un caso di phishing

Sfruttando il panico e le preoccupazioni e la vulnerabilità che il Coronavirus sta generando a livello sociale, i criminali del web stanno colpendo le vittime ignare con attività di Phishing e frode informatica.

L’ultima scoperta della Polizia postale e delle comunicazioni riguarda un’attività di frode informatica basata sull’inoltro di email a firma di una tale dottoressa Marchetti, presunta esperta dell’Organizzazione mondiale della sanità in Italia.  Le vittime sono invitate ad aprire un allegato infetto tramite un messaggio di posta elettronica dal linguaggio professionale, contenente presunte precauzioni per evitare l’infezione da COVID-19. Il malware, della famiglia “Ostap” e nascosto in un archivio javascript, mira a carpire i nostri dati sensibili.

L’invito della Polizia postale è di diffidare da questi e da simili messaggi, evitando accuratamente di aprire gli allegati che essi contengono e di segnalare eventuali tentativi di Phishing al Commissariato di P.S. online.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...