Coronavirus, Italia intera in quarantena: estese a tutto il territorio le misure adottate per la Lombardia

Coronavirus, Italia intera in quarantena: estese a tutto il territorio le misure adottate per la Lombardia

Poco fa, il Premier Conte, in una straordinaria conferenza stampa (come si vede nel video) ha diramato le direttive per contenere il propagarsi del Virus COVID-19.

Le misure adottate per contrastare il contagio da Coronavirus in Lombardia, vengono estese a tutto il territorio nazionale

Le misure del Governo per limitare il contagio da Coronavirus, che ha superato oggi 9172 casi accertati (situazione in tempo reale dal Dipartimento della Protezione Civile) in Italia sono applicate ora a tutta Italia e in tutte le regioni e provincie del territorio.

Prima di tutto non si può entrare e uscire da queste province se non per gravi problemi di salute e comprovati (con autorizzazione del Prefetto) motivi di lavoro; restano chiusi tutti i cinema, i teatri e i luoghi di culto e di cultura. Divieto per matrimoni, funerali e altri riti religiosi oltre, ovviamente, a qualsiasi riunione o meeting di qualsiasi tipo, si ferma anche tutto lo sport, calcio incluso.

Restano chiuse le scuole, le università, le palestre, i centri benessere, Bar e ristoranti saranno aperti solo dalle 6 alle 18, e dovranno mantenere l’obbligo di distanza di un metro altrimenti l’attività sarà sospesa. Centri commerciali e supermercati di media grandezza aperti in settimana e non nel weekend.

Spostamenti all’interno delle aree sono consentiti ma solo se motivati da indifferibili esigenze di lavoro o salute. L’accesso di parenti e visitatori a ospedali, hospice, strutture residenziali per anziani, pronto soccorso è «limitato ai soli casi indicati dalla direzione sanitaria della struttura  che è tenuta ad adottare le misure necessarie a prevenire possibili trasmissioni di infezione».

Sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati.

Restano validi i dettami per tutti di: stare il più possibile a casa o comunque limitare la vita sociale, lavarsi le mani e disinfettarle in continuazione, rispettare le distanze oltre il metro con chiunque, disinfettare i luoghi e gli indumenti a temperature oltre 60 gradi, evitare qualsiasi affollamento.

Articolo di Lorenzo Chiaro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...