Coronavirus, DPCM zona rossa in Lombardia: Fontana, fa ricorso al Tar

Fortemente, e ingiustamente, penalizzante per la nostra regione

DPCM, il Presidente della Regione Lombardia “fatto ricorso al Tar”: “fortemente, e ingiustamente, penalizzante per la nostra regione”. Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, intervenendo in Consiglio Regionale, ha confermato la presentazione del ricorso al Tribunale amministrativo contro l’assegnazione della zona rossa alla Regione Lombardia, definita “fortemente, e ingiustamente, penalizzante per la nostra regione”. “Come anticipato nei giorni scorsi, – dice Fontana -abbiamo presentato ricorso al Tar contro la decisione del governo, e chiesto al Ministro di rivedere i parametri che regolano questa decisione, così impattante sulla vita dei nostri cittadini e delle nostre imprese”.

“Non ho mai pensato di declinare vaccini e reddito”. Precisa in Consiglio regionale il neo vicepresidente e assessore al Welfare Letizia Moratti, rispetto a quanto emerso ieri dalla riunione con i capigruppo. “Il Pil è un indicatore economico-finanziario che attesta l’attività in una Regione, che, questo sì, ho detto, è il motore dell’Italia. In questo senso questa Regione ha la necessità di essere tenuta in considerazione, non parlo di piano vaccini ma di zona rossa”,


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...