Cornaredo (MI), cattive condizioni igienico sanitarie nel canile rifugio, controlli e sanzioni dei Carabinieri

L'attività, si inquadra nella campagna di aderenza nel settore canili e gattili condotta dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute.

Cornaredo (MI), cattive condizioni igienico sanitarie nel canile rifugio, controlli e sanzioni dei Carabinieri.

Il 14 gennaio 2023, a Cornaredo (MI), i Carabinieri del N.A.S. di Milano e della Compagnia di Corsico, su segnalazione di quest’ultima, hanno eseguito un’attività ispettiva congiunta presso un allevamento/canile rifugio.

L’ispezione ha evidenziato le cattive condizioni igienico sanitarie dei box ricovero e dei locali interni. È stata anche accertata la presenza di un cane bracco, non formalmente registrato, in stato di magrezza e semi incoscienza, riverso a terra all’interno di un box fatiscente e sono state trovate due carcasse di cani, riposte all’interno di sacchi del tipo per rifiuti urbani, in stato di decomposizione poiché abbandonate nell’area esterna della struttura.
I Carabinieri hanno quindi proceduto a deferire in stato di libertà, per il reato di maltrattamento di animali, la legale rappresentante, una 40 enne italiana, ed il conduttore dell’allevamento, un 80enne italiano, provvedendo poi a disporre l’immediato trasporto del cane presso una clinica veterinarie. Sono state sequestrate le carcasse per l’esame autoptico, finalizzato ad accertare eventuali ulteriori illeciti commessi. Sono stati infine sequestrati amministrativamente tutti gli altri 27 esemplari custoditi nella struttura.

Cornaredo (MI), cattive condizioni igienico sanitarie nel canile rifugio, controlli e sanzioni dei Carabinieri

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...