Como, ruba un motorino e fugge al posto di blocco. Rintracciato e arrestato dalla Polizia

Gli agenti della Polizia Scientifica sono riusciti a trovare il soggetto grazie alle impronte rilevate sul motorino abbandonato in zona Camerlata

Como, nella mattinata odierna, la Squadra Mobile della Questura di Como ha eseguito un’ordinanza di cautelare in carcere per i reati di furto e resistenza a pubblico ufficiale nei confronti di M.A., classe 1990, tunisino regolare dimorante a Como, con precedenti, principalmente, per droga e reati contro il patrimonio.
In particolare, lo scorso marzo l’uomo si trovava in piazza San Rocco quando notava un ragazzo in motorino che faceva consegna a domicilio. In pochi istanti M.A. si impossessava del ciclomotore, momentaneamente incustodito, e fuggiva via senza indossare il casco.
Pochi minuti dopo incontrava un posto di blocco della volante ma riusciva a sfuggire al controllo con manovre spericolate nel traffico per poi lasciare a terra il motorino in zona Camerlata.
Gli agenti della Polizia Scientifica, provvedendo ai rilievi sul motorino, riuscivano a trovare le impronte riconducibili al soggetto.
Così, sulla base dei gravi elementi a suo carico, la Procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Como richiedeva al G.I.P. l’emissione di un provvedimento cautelare in carcere.
L’ordinanza è stata emessa ieri e la Procura ha delegato la Squadra Mobile di Como per l’esecuzione.
I poliziotti, poi, sulla base di attività info-investigativa, stamattina sono riusciti a individuare l’attuale dimora dell’indagato in zona Camerlata e, pertanto, lo hanno portato prima in Questura per la notifica del provvedimento e, infine, presso il carcere del Bassone.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...