Como, entra in un hotel e ruba di tutto: la Polizia lo trova in una delle stanze destinate agli ospiti

Como, è accaduto nella mattina del 7 gennaio, quando una pattuglia della Polizia Locale di Como ha arrestato un uomo di 30 anni, extracomunitario, che si era introdotto in un hotel della convalle forzando la porta principale. Gli agenti, chiamati dal personale dell’albergo, lo hanno trovato in una delle stanze destinate agli ospiti (al momento dei fatti vuota).

Attraverso il circuito di videosorveglianza interno, gli operatori di Polizia Locale hanno potuto verificare che l’uomo aveva asportato del cibo, due capi di abbigliamento e altro materiale riposto negli spazi comuni, e in particolare in una vetrinetta è riuscito a sottrarre una chiave elettronica con cui ha aperto una delle camere per gli ospiti.

L’uomo è stato quindi arrestato per violazione di domicilio e furto aggravato e processato per direttissima presso il Tribunale di Como stamattina, sabato 8 gennaio.
All’ammissione dei fatti, l’imputato si è accordato con il Pubblico Ministero per patteggiare la pena di 8 mesi di reclusione; in considerazione che fino al momento della condanna l’uomo non è mai stato giudicato per altri fatti, gli è stata concessa la possibilità di uno sconto di pena attraverso l’istituto dell’affidamento in prova, misura alternativa alla detenzione che consta nello svolgere lavori di pubblica utilità per un periodo equivalente alla condanna.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

«Sono già tre gli arresti effettuati dalla Polizia Locale dall’inizio dell’anno – commenta l’assessore alla sicurezza Elena Negretti – L’operazione è stata eseguita a poche ore di distanza dall’arresto di altri due malviventi, in un contesto di grande lavoro sul piano viabilistico e con qualche difficoltà a causa della mancanza di personale dovuta all’emergenza sanitaria. Desidero complimentarmi e rivolgere un particolare ringraziamento a tutti gli agenti perché con queste brillanti operazioni stanno dimostrando che con volontà e professionalità è possibile contrastare la presenza di questi fenomeni nella nostra città».


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...