Como, aggredisce un poliziotto: arrestato per lesioni aggravate a Montano Lucino

Como, verso le 17:30 di giovedì 29 aprile una volante impegnata nell’attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti nelle aree boschive, impiegata a Montano Lucino, ha notato un uomo che, appena visti gli uomini in divisa, aveva cercato di allontanarsi.
All’intimazione dell’alt il soggetto, invece di fermarsi, ha iniziato a scappare e, non appena raggiunto, ha cominciato ad insultare e minacciare i poliziotti, brandendo un tondino di ferro raccolto durante la fuga.
Nonostante i numerosi tentativi di riportarlo alla calma, l’uomo si è scagliato contro gli agenti colpendo uno di loro con il tondino di ferro e causandogli lesioni guaribili in dieci giorni. Per bloccarlo è stato necessario anche l’utilizzo dello spray al peperoncino.
Ad un primo controllo il fermato è stato trovato in possesso, tra le altre cose, di un rotolo di cellophane trasparente e di un bilancino di precisione.
Si tratta di J.A., cittadino marocchino irregolare sul territorio nazionale ed in possesso di una domanda di emersione. A suo carico figurano diversi alias, oltre che precedenti di polizia per reati contro il patrimonio resistenza, violenza a Pubblico Ufficiale e lesioni.
Lo straniero è stato quindi arrestato per violenza, minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale, oltre che per lesioni personali aggravate . Nella mattinata odierna si è tenuto il processo per direttissima, nel corso del quale è stato condannato a 8 mesi e sottoposto a obbligo a firma.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...