Cologno Monzese (Milano), le Polizie Locali di Cologno e Sesto “scovano” e sequestrano mezzo chilo di droga Cobret

Grazie all'attività coordinata e di cooperazione tra le due Polizie Locali si è scoperta la pericolosissima droga

Cologno Monzese (Milano), era pronta per essere immessa sul “mercato” ma è stato merito della Polizia Locale di Cologno Monzese in comando al comandante Silvano Moioli e della Polizia Locale di Sesto San Giovanni in comando al comandante Fabio Brighel se la pericolosissima droga il Cobret (o Kobret) è stata trovata e sequestrata.

Da anni si è oramai consolidata una proficua cooperazione tra i due comandi di Polizia Locale, che spesso operano in sinergia.

Le indagini partite dalla Polizia Locale di Sesto San Giovanni hanno condotto, in sinergia e cooperazione, gli agenti della Polizia Locale di Cologno Monzese, sulle “tracce” della sostanza stupefacente.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

L’operazione di Polizia condotta da commissario di Polizia Locale Basma Bouzid in forze con 5 agenti hanno permesso il ritrovamento dell’ingente quantitativo di droga in un parco di Via Lombardia.

Il sequestro è avvenuto nella serata di sabato 2 ottobre, e  grazie ad una preziosa attività investigativa del Comando di Sesto San Giovanni, la stessa Polizia Locale di Cologno Monzese ha scoperto e sequestrato l’importante quantitativo di Cobret.

Il panetto di stupefacente, del peso di mezzo chilogrammo, già tagliato e pronto per essere dosato, era occultato e sotterrato nel parco nella zona di Viale Lombardia. La delicata operazione investigativa e operativa è stata attuata anche in maniera specifica proprio per evitare che le indagini venissero vanificate proprio dalla imminente festa di quartiere del giorno dopo, di fatto gli agenti una volta avute le informazioni e messi sulle tracce investigative, sono riusciti a scovare la droga e procedere al sequestro, togliendo dalla “strada” questa pericolosa droga, il Cobret.

Il Kobret o cobret è una sostanza derivante dagli scarti di eroina e dalla lavorazione dell’oppio dal colore marroncino, il più delle volte tagliata con sostanze tossiche.

La pericolosità di questo stupefacente deriva anche proprio dal suo “mescolamento” con sostante tossiche e/o nocive e dalla immediata dipendenza che genera in chi la assume. L’assunzione avviene attraverso inalazione diretta della polvere o dei fumi derivanti dalla sua combustione.

Gli effetti, dalla durata ridotta, causano un immediato senso di eccitazione e onnipotenza, con effetti simili al morso di un cobra, da cui deriva il nome Cobret.

La sostanza può essere molto dannosa per la salute, causando danni al sistema nervoso, deliri e isteria.

Inoltre essendo una droga a “basso costo” può essere comprata anche da giovani e giovanissimi e di diverso rango sociale e creando, altresì, un grosso problema sociale, di salute e dipendenza anche tra i giovanissimi.

Il ritrovamento è frutto di un importante scambio di informazioni e di mesi di indagini da parte dei due comandi di Polizia Locale quotidianamente impegnati sul fronte del contrasto al consumo e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Il Sindaco di Cologno Monzese Angelo Rocchi e l’Assessore alla Sicurezza Salvatore Lo Verso, si dicono “orgogliosi del lavoro della Polizia Locale che con questa importante operazione ha dato un duro colpo agli spacciatori di morte.”

Articolo a cura del direttore Lorenzo Chiaro

Cologno Monzese (Milano), le Polizie Locali di Cologno e Sesto "scovano" e sequestrano mezzo chilo di droga Cobret
smart

LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...