Civitavecchia, evade dai domiciliari per andare al bar: 41enne ritorna in carcere

Civitavecchia (Roma), gli agenti del commissariato di Civitavecchia, diretto da Paolo Guiso, hanno arrestato B. M., 41enne civitavecchiese, dando esecuzione alla misura, emessa dalla Corte d’Appello di Roma, della Custodia Cautelare in carcere dell’uomo.

Agli arresti domiciliari dal 11.12.2020 per reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti, il 41enne nelle ultime settimane si era dimostrato particolarmente insofferente alla misura restrittiva, tanto che, in ben 2 occasioni, le volanti del Commissariato lo avevano sorpreso all’interno di un bar di via Achille Montanucci, arrestandolo.

Il 30 agosto infatti, gli agenti, durante un controllo, avevano sorpreso il 41enne all’interno del locale intento a consumare una birra.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

In quell’occasione, l’uomo aveva tentato di sfuggire al controllo dei poliziotti che sono riusciti a bloccarlo ed arrestarlo per evasione.

Al termine delle formalità di rito, nei confronti dell’uomo veniva ripristinata la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Analogo episodio è avvenuto il pomeriggio del 10 settembre, quando una pattuglia del commissariato di Polizia di viale della Vittoria, durante i servizi di controllo del territorio, transitando in via A. Montanucci, notava ancora una volta il 41enne tra gli avventori del bar.

L’uomo, subito bloccato, non ha fornito agli agenti nessun motivo plausibile del perché si fosse allontanato dal luogo di detenzione e pertanto veniva nuovamente arrestato per evasione e posto di nuovo agli arresti domiciliari in attesa delle determinazioni della Corte d’Appello di Roma sulla richiesta di aggravamento della Misura Cautelare.

Infatti, a seguito della condotta tenuta dall’uomo, che avrebbe dovuto scontare ancora un anno agli arresti domiciliari, il Giudice ha emesso l’Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere eseguita dagli agenti della Polizia di Stato.

Dopo l’esecuzione della misura B. M. è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Civitavecchia e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...