CHIEDE UNA SIGARETTA E RAPINA I PASSANTI. OTTO EPISODI IN TRE MESI – VIDEO

111

La Polizia di Stato nei giorni scorsi ha fermato per rapina pluriaggravata il 20enne cittadino serbo A. B. ritenuto responsabile di 8 rapine compiute tra settembre e novembre a Milano, ai danni di vittime tra i 17 e i 22 anni, colpite alla sera in luoghi poco frequentati.

Gli agenti del Commissariato Porta Ticinese hanno condotto le indagini dopo aver ricevuto le denunce da parte di cittadini rapinati nella zona di competenza.

Lo straniero fermato dai poliziotti avvicinava le vittime con futili motivi, quali una sigaretta oppure una semplice richiesta di informazioni: improvvisamente cambiava atteggiamento e, fingendo di essere in possesso di un’arma, con tono aggressivo e minaccioso intimava di consegnare quanto in loro possesso. In alcune occasioni si è finto anche un appartenente alla Polizia chiedendo informazioni alle vittime su dove potessero ubicarsi eventuali spacciatori.

L’attività investigativa dei poliziotti del Commissariato Porta Ticinese, basata sulle descrizioni fornite dalle vittime in sede di denuncia, ha portata al fermo del cittadino serbo che era stato scarcerato a luglio 2017 dopo aver scontato una pena di 2 anni e 8 mesi di reclusione per il medesimo reato.

Le vittime hanno un’età compresa tra i 17 e i 22 anni e sono state colpite in luoghi poco frequentati e in orario serale/notturno.

Articolo di Laura Marinaro

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...